Pages Navigation Menu

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Confondiamoci sulla neve: sport e amicizia domenica a Prato Spilla per disabili motori e ipovedenti

Confondiamoci sulla neve: sport e amicizia domenica a Prato Spilla per disabili motori e ipovedenti

gruppo webDallo sci di fondo alle passeggiate con le ciaspole, dalla discesa allo slittino. Sono le tante opportunità di “Confondiamoci sulla neve”, giornata di sport e socializzazione dedicata alle persone con disabilità motorie e visive. Una domenica insieme, pensata per mostrare come neve e montagna non costituiscano affatto una barriera per la voglia di fare sport dei disabili.
L’iniziativa, giunta alla terza edizione, è in programma per domenica 3 febbraio a Prato Spilla. È organizzata da Uisp area neve di Parma in collaborazione con Unione italiana ciechi e ipovedenti, Provincia, Comune di Parma, Comune di Monchio, Ausl di Parma, Associazione Va’ pensiero, Ski Race, Polisportiva Gioco, Cai, Special Olympics, ed è realizzata con il supporto di Parma Sport, Libertas, Stazione turistica di Prato Spilla.
“Un’iniziativa bellissima, che porta tante persone sulle nostre splendide montagne. Non solo una manifestazione sportiva ma una bellissima idea di unione”, ha esordito nella presentazione di oggi in piazza della Pace il responsabile dell’Agenzia provinciale per lo Sport Walter Antonini, che ha aggiunto: “In questo modo diamo anche un importante segnale al nostro territorio: che i nostri appennini e le nostre strutture, i nostri impianti, sono accessibili a tutti e ben attrezzati”.
Nello splendido scenario di Prato Spilla per tutto il giorno ragazzi non vedenti e diversamente abili potranno cimentarsi negli sport invernali, affiancati da maestri di sci, guide e accompagnatori. E l’opportunità vale sia per chi è già andato sulla neve, e magari ha già sciato, sia per chi è al primo approccio assoluto. Sul posto ci saranno anche giovani promesse dello sci regionale, e in particolare di quello parmense.
“L’essenza di questa iniziativa sta nella prima parola del titolo: “Confondiamoci”. L’idea di fondo è proprio creare occasioni in cui persone di età diversa, di genere diverso, di caratteristiche e condizioni diverse si trovino insieme per vivere una giornata di attività sulla neve. È un’esperienza comunitaria e un’esperienza di unione”, ha spiegato il presidente dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Parma Michele Fiore, che anche in considerazione degli interrogativi sul futuro delle Province ha lanciato a tutti un appello “a far vivere questa iniziativa anche nei prossimi anni”.
“Confondiamoci sulla neve” vuole essere un’occasione di sport ma anche d’aggregazione: una giornata sulla neve durante la quale incontrarsi, conoscersi, confrontarsi, stare insieme, anche stringere nuove amicizie. Tra gli obiettivi anche quello di spingere i ragazzi a sviluppare e consolidare la propria autonomia personale, “strumento” fondamentale per l’integrazione sociale delle persone con disabilità.
“L’integrazione si fa così. Anche noi abbiamo qualcosa da dare, e gli altri hanno qualcosa da dare a noi: insieme possiamo costruire una grande famiglia, insieme si può crescere” , ha osservato Remo Pattini di Special olympics, affiancato dal giovane atleta Davide Pioli.
Per Andrea Panizzi, intervenuto a nome di Uisp e Va’ pensiero, “è fondamentale la filosofia che sta dietro la manifestazione. Abbiamo cancellato anche le barriere che talvolta ci sono tra le diverse associazioni e realtà, e siamo tutti insieme, davvero in una grande integrazione”, ha detto Panizzi, sottolineando la scelta della domenica per l’iniziativa: “Una scelta importante. La domenica le famiglie, i bambini e gli amanti della neve sono a Prato Spilla a divertirsi. Ci saremo anche noi, appunto confondendoci con gli altri”.
“Ho sempre pensato che la montagna non sia un punto di divisione o di confine ma di unione fra i diversi territori, e che le difficoltà non debbano essere un alibi – ha spiegato il sindaco di Monchio Claudio Moretti -. Questa manifestazione fa la stessa cosa: è la dimostrazione che le difficoltà non devono essere una barriera, un vincolo a non agire, ma qualcosa intorno a cui unirsi. È la dimostrazione che mettendosi insieme si possono trovare soluzioni e fare”.
Il programma prevede la partenza da Parma alle 8 (pullman gratuito per 50 persone, ritrovo ore 7,50 al Parcheggio Conad Campus) per raggiungere il Rifugio di Prato Spilla intorno alle 10. Lì i partecipanti saranno suddivisi in gruppi e affiancati da maestri, guide e accompagnatori. Potranno dedicarsi a diverse attività: sci di fondo, passeggiate con le ciaspole per il bosco, primo approccio con la neve sulle piste della scuola di sci, discesa, slittino. Alle 13,30 è previsto un pranzo a prezzo convenzionato al rifugio, e dopo il pranzo chi lo vorrà potrà tornare sulle piste per circa un’ora. Alle 17 la partenza da Prato Spilla per il rientro a Parma (arrivo intorno alle 19).
Per informazioni:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Parma (Uic), via Bixio 47/a, tel. 0521 233462 / 346620 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30, il mercoledì anche dalle 15 alle 17,30
Unione Italiana Sport Per Tutti (Uisp) – Comitato di Parma, Via Testi 2, tel. 0521 707411, lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13.

Leave a Comment

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) - Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) - Maggiori informazioni/More Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close